Il volontariato

L’Associazione Gigi Ghirotti onlus Genova è nata nel 1984 come organizzazione di volontariato e tale è ancora oggi.

Per statuto il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei Soci sono composti di volontari. Oltre 250 volontari operano attualmente nell’Associazione, collaborando in tantissime attività:  nell’assistenza domiciliare insieme all’équipe medico-assistenziale, in Hospice con la presenza costante e quotidiana, nelle attività amministrative e gestionali.

Elementi quotidiani dell’attività dei volontari sono la disponibilità, l’energia, lo spirito d’iniziativa, la costanza del lavoro. Nelle delicate funzioni di assistenza l’Associazione mira a fare acquisire esperienza e professionalità attraverso un processo di formazione iniziale e in itinere e l’affiancamento con volontari tutors.  I volontari sono parte integrante dell’equipe, insostituibili nell’ascolto e nello “stare accanto”. Perciò la loro formazione deve essere accurata e costante nel tempo. Si diventa  veri volontari in cure palliative coltivando umiltà, consapevolezza di sé, equilibrio psicologico, esercitando l’ascolto, collaborando con l’equipe.

Organizzati in gruppi per area e tipo di assistenza, i volontari sono gestiti da coordinatori esperti che svolgono questo ruolo con incarichi triennali.

Questo è l’elenco delle attività dove i nostri volontari possono essere impiegati, secondo attitudini e loro eventuali preferenze:

  • Nella promozione: partecipando come testimoni e aiuto ai numerosi eventi con ricavi favore dell’Associazione
  • Nella ricerca di fondi: testimoniando con amici, conoscenti il ruolo e l’importanza dell’Associazione e la sua trasparenza, coltivando  reti di amicizie che sfociano nell’organizzazione di eventi e raccolta fondi a favore dell’Associazione, promuovendo il 5 per Mille.
  • In amministrazione e segreteria
  • Nelle piccole manutenzioni negli uffici e negli hospice
  • Nei trasporti e nelle commissioni (farmaci e piccoli presidi da consegnare o in restituzione)
  • Nell’accoglienza presso la farmacia in corso Europa 50: per accogliere chi viene a chiedere informazioni, ritirare farmaci prescritti, appuntamenti con nostri operatori

Nelle innumerevoli iniziative che possono nascere dalla creatività individuale: ad esempio studiare attività alternative per gli ospiti degli hospice, creare oggetti da proporre nei mercatini solidali,  mettere a disposizione propri talenti, conoscenze, competenze per incontri negli hospice.

 

 

Come si diventa volontari

L’ingresso di nuovi volontari in Associazione serve a coprire il naturale ciclo di ricambio, a soddisfare negli anni il progressivo incremento del numero degli assistiti e a coprire il fabbisogno di nuovi servizi e iniziative.

Ogni anno viene organizzato un corso di formazione per aspiranti volontari. (Il prossimo è previsto per ottobre 2017).

Esistono dei criteri di preselezione per l’iscrizione  e la tendenza a privilegiare, in entrata,  la fascia d’età dai 18 ai 70 anni.

Ci sembra corretto ribadire che questo tipo di servizio volontario in questa Associazione è particolarmente delicato ed è responsabile ed etico effettuare una selezione che  tuteli sia le persone malate e le loro famiglie, sia l’equilibrio psicologico dei volontari. Alcuni motivi di eventuali esclusioni sono: aver subito un lutto recente, aver avuto diagnosi recenti di tumore per sé o in famiglia, inidoneità psicofisica.

A fine corso viene effettuato un colloquio finale con due responsabili; in questa occasione si “tirano le fila “ del corso, delle sensazioni reciproche, si individua insieme  la eventuale collocazione  di servizio, quindi l’inizio del tirocinio con l’affidamento ad un tutor per un periodo congruo.

Un così lungo periodo di valutazione ha origine dalla criticità dell’attività dell’Associazione, dall’esperienza operativa e dalla necessità di non alimentare false aspettative negli aspiranti volontari. Per i volontari, così come per quasi tutti i componenti dell’Associazione, la formazione è “continua”, attraverso corsi di aggiornamento, seminari specialistici ed incontri mensili a cui partecipano le équipe di un determinato settore o territorio, per discutere e risolvere collettivamente  particolari casi di assistenza o terapia.

Come candidarsi
Compila questo modulo o invia una mail a volontari@gigighirotti-genova.it  oppure chiama i numeri 3371633174 o 0103512641.
Sarai contattato quanto prima da un Responsabile dei Volontari che ti darà ulteriori chiarimenti e potrai eventualmente concordare l'appuntamento per il colloquio iniziale.

CHIUDI
Acconsento al trattamento dei dati personali (informativa)

CHIUDI
Corso di formazione volontari 2015

Programma degli incontri (dalle ore 17 alle ore 19)
Presso Ordine dei Medici – Piazza della Vittoria 12 – primo piano

Lunedì 12 gennaio

Presentazione dell’Associazione.
Presentazione del corso volontari
Perché fare il volontario alla Ghirotti

Prof. Franco Henriquet  Presidente

Mercoledì 14 gennaio

Il dolore: significato del dolore, sue tipologie
Cure palliative : significato e valore
Cenni sulla legge 38/2010- sua importanza e stato di attuazione

Dott.ssa Nadia Balletto – Medico palliativista – Dirigente Hospice Albaro

Lunedì 19 gennaio

Etica delle cure palliative.
Consapevolezza della e nella malattia.
Distinzione dei termini: eutanasia, direttive anticipate, rifiuto di accanimento terapeutico, sedazione, ecc

Dott.ssa Maura Marogna  Medico palliativista

Mercoledì 21 gennaio

L’ufficio Coordinamento
- Che cos’è
- Come si accede all’assistenza (domiciliare e in hospice )
- Come funziona l’equipe
- I colloqui
Doretta Gori – Responsabile Coordinamento Attività Domiciliare
Luciano Commone e Alessio Silvestrin – Capi Settore del Coordinamento delle Attività Domiciliari

La gestione dei farmaci e il recupero
Dott. Marco Pestarino – Farmacista

Lunedì 26 gennaio

Servizio di assistenza domiciliare.
Come si muove l’equipe.
Quale è il ruolo del volontario “all’interno” dell’equipe.

Dott. Saverio Gatto – Medico palliativista
Fabio Carfagna – Infermiere
Cristina Roveta – Operatore Socio Sanitario
Marcella Scopettone 
 Fisioterapista
Emilia Montagna, Nora Monticelli, Renata Torrielli 
 Volontarie, Coordinatori volontari domiciliari

Mercoledì 28 gennaio

“Faccio il volontario…”
Aspetti relazionali ed attitudine al lavoro di gruppo.

Dott.ssa Silvia Di Leo  Psicologa

Lunedì 2 febbraio

Gruppi di lavoro. Discussione.

Coordinatori volontari, tutors, psicologi

Mercoledì 4 febbraio

Struttura e organizzazione della Associazione.
Cenni sulla Gestione Qualità.
Ing. Efisio Martinengo  Volontario, Consigliere e Vicepresidente

Ruolo del volontario nei diversi ambiti.
Patrizia Fonda  Volontaria, Consigliere e Responsabile dei volontari
La ricerca fondi – la promozione.
Alda Belletich 
 Coordinatore volontari promozione

Lunedì 9 febbraio

Morire e vivere, ascoltati, ascoltando

Dott.ssa Maia Cornacchia – Filosofa, counselor, formatrice

Mercoledì 11 febbraio

Servizio di assistenza ai malati AIDS.
Aspetti clinici e cenni epidemiologici.
Ruolo dell’equipe. Come si muovono i vari componenti l’equipe.

Dott.ssa Nirmala Rosseti – Medico infettivologo
Paolo Cristiano – Infermiere
Marina Miglietta Doria – Operatore Socio Sanitario

Lunedì 16 febbraio

Problematiche psicologiche del malato e della famiglia

Dott.ssa Elvira Filippelli – Psicologa e psicoterapeuta

Mercoledì 18 febbraio

Servizio di assistenza in hospice.
Come si muove l’equipe.
Quale è il ruolo del volontario “all’interno” dell’equipe.
Dott. Iraj Davoodi – Medico palliativista – Dirigente Hospice Bolzaneto
Paola Gabriele – Infermiera
Pamela Caluzzi – Operatore Socio Sanitario
Padre Pietro – Assistente religioso
Dott.ssa Marina Pensieri – Musicoterapeuta
Florio Calamati, Giuliana Moro 
 Volontari, Coordinatori volontari hospice

Lunedì 23 febbraio

Accoglienza, riconoscimento dei bisogni e relazioni d’aiuto.
Aspetti morali e spirituali dell’assistenza.

Adelina Costa – Volontaria, Consigliere, Infermiera, co-fondatore dell’Associazione

Mercoledì 25 febbraio

Gruppi di lavoro. Discussione

Coordinatori volontari, tutors, psicologi

Chiusura del corso

Primo contatto e assistenza

tel +39 010 5222000
tel +39 010 518362
fax +39 010 355206
associazione@gigighirotti-genova.it

  Facebook  Twitter  Youtube  Condividi su Google+